Un taglio netto

Ho visto un video oggi sul sito del Turismo italiano, uno spot promosso dal Ministero del Turismo con il presidente del consiglio Silvio Berlusconi in veste agente di viaggi che consiglia a tutti di visitare e (ri)scoprire l’Italia. Dice infatti che “l’italia è il paese che ha regalato al mondo il 50% (che sono poi il 5%, n.d.r.) dei beni artistici tutelati dall’UNESCO. Più di 100.000 chiese e monumenti, 40.000 dimore storiche, 3.500 musei, 2.500 siti archeologici e più di 1.000 teatri. Lo sapevi? Approfitta delle tue vacanze per scoprire l’Italia che ancora non conosci. Questa nostra magnifica Italia da scoprire e da amare”.

Come il signor Decreto Milleproroghe ci ricorda, dal 1° luglio 2011 al 31 dicembre 2013, il biglietto del cinema costerà (a esclusione le sale parrocchiali) 1 euro in più. A cosa serve? A finanziare gli sgravi fiscali alla produzione cinematografica e l’eventuale avanzo dovrebbe andare allo stato per essere riassegnato al Fondo per la produzione, la distribuzione, l’esercizio e le industrie tecniche.

Quindi, tagli alla cultura, al teatro, alla scuola, ecc. ecc., tranne che agli stipendi dei parlamentari. Il teatro ovviamente non gode di maggiore salute. Il 26, 27 e 28 marzo sono le giornate dedicate alla cultura e allo spettacolo. Nei cinema, teatri, musei, biblioteche verranno distrubuiti materiali informativi in merito a questa iniziativa sperando che il pubblico e gli italiani comprendano che i tagli non riguardano solo gli addetti ai lavori, ma l’intero futuro di una nazione.

Nel 2011 verranno stanziati al Fondo Unico per lo spettacolo, 231 milioni di euro, il minimo storico. Quasi il 40% meno del 2010. Persino il presidente della Commissione Europera Josè Manuel Barroso considera la cultura  fondante per la costruzione dei cittadini di domani.

Ma forse è così che i “potenti” ci vogliono. Anestetizzati, inconsapevoli, indecisi, incoerenti, asettici.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...